Mosca in un week end.

Un week end romantico a Mosca.

Mosca, capitale della Russia e luogo che ho potuto visitare grazie ad un viaggio di lavoro di mio marito. Lui viaggia molto ed io, quando riesco, lo accompagno volentieri, trasformando il tutto in un week end romantico. Sono riuscita a lasciare le mie bambine dai nonni, anche perché credo che a volte ci sono momenti in cui bisogna temporaneamente abbandonare il ruolo di mamma e dedicarsi a quello di moglie.

Mosca non poteva mancare nel mio cassetto dei desideri, tante storie lette e tante foto guardate qua e là, che mi hanno colpito per l’architettura ed i colori che contraddistinguono questa città. Un week end romantico a Mosca con i suoi parchi, immensi, nonostante il clima continentale freddo, qui sono presenti tante aree verdi.

Week end romantico Mosca - Cocco on the road

Cosa mangiare a Mosca: i piatti tipici.

Mosca in un week end anche per assaporare i piatti prelibati della tradizione: pelmeni (tortellini ripieni di carne o verdure), blini (crespelle servite con panna acida, salmone affumicato e caviale), golubtsy (involtini di cavolo), insalata olivier (da noi comunemente chiamata insalata russa), il tutto accompagnato da un bel bicchiere di vodka o di kvass (bevanda poco alcolica prodotta tramite fermentazione di frutta, verdura e cereali).

Cosa si può vedere a Mosca in un week end romantico?

Ecco la mia lista delle cose che non mi sono lasciata sfuggire, sfruttando al massimo ogni minuto a mia disposizione e muovendomi anche grazie alla guida di Semyon (amico mio e di mio marito).

Ovviamente la grande, magnifica ed imponente Piazza Rossa (Krasnaya ploshchad) era in cima alla lista dei miei desideri. Luogo ricco di architettura, storia e religione, che racchiude insieme tutti questi elementi insieme. Qui si respira la storia di questa città dagli zar ai leader sovietici, affollata di gente e nonostante ciò tutto sembra così ordinato e pulito.

Sembra una bomboniera, anzi uno di quei giochi presenti nei parchi divertimento per quanto è così bella e colorata. Non smetteresti mai di guardare la Cattedrale di San Basilio (Pokrovsky Sobor), eretta sulla Piazza Rossa tra il 1555 e il 1561. Costruita su richiesta di Ivan IV di Russia è talmente bella e particolare da sembrare finta. Visitabile anche all’interno, con l’ausilio di una guida (inglese) che racconterà passo dopo passo ogni stanza e tutti i significati degli ornamenti presenti.

Si può immaginare e ripercorrere la storia dalle vicende da Ivan il Terribile a Stanlin? Ma certo, con una visita al complesso del Cremlino (Moskovsky Kreml). Qui pulsa il cuore di Mosca, racchiuso da alte mura per proteggere i palazzi e le cattedrali ortodosse. Una visita al museo dell’Armeria se si vuole conoscere la storia di questo paese. Per entrare ci sono lunghe code quindi consiglio di acquistare i biglietti precedentemente online.

Museo dell'Armeria - Cocco on the road.png

Una passeggiata nel verde di Mosca attraverso il Gorkiy Central Park of Culture and Recreation, uno di quei parchi enormi che si possono trovare in questa città. Molte le attività che si possono svolgere oltre che relax e passeggiate. Sono presenti ampi giardini, fontane, esposizioni di arte e campi sportivi, l’accesso ai traghetti Radisson e molto altro. Curato, pulito e rigenerante, dopo le lunghe camminate per la città.

Ultima tappa per il mio week end romantico a Mosca è stata la strada pedonale Old Arbat (Stary Arbat) dove sono presenti negozi per turisti, ristoranti e numerosi artisti di strada. Qui passeggiano in molti e la sensazione è quella di entrare a contatto con il popolo russo con una nota di allegria. Saranno le canzonette suonate dalle band che si trovano ai lati della strada, saranno i colori delle tele esposte dai pittori di strada ma a me questa passeggiata mi ha davvero colpita. Ovviamente non mi sono risparmiata con i souvenir, obbligo di ogni viaggio.

Una visione per i miei occhi ed un concetto di modernità sotto le ultime luci del giorno, con il calare della sera, non perdetevi una foto ricordo, con un bel bacio romantico sotto il Crimean Bridge (Krymsky Most).

Crimean Bridget - Cocco on the road.png

Questa è la mia Mosca, quello che ho vissuto in poche ore in un week end romantico perfetto, qualcosa di straordinario e mi sarebbe piaciuto soffermarmi di più per ammirare altro, quindi la promessa è di ritornarci e stavolta anche in compagnia delle mie bambine.

Per tutti voi che desiderate vederla o siete in procinto di un viaggio per Mosca vi regalo questa infografica creata da Meridiana che racchiude tutte le informazioni utili e le curiosità sulla città di Mosca. Potete scaricarla qui.

Infografica Meridiana per Mosca



4 thoughts on “Mosca in un week end.

Lascia il tuo commento