Sapore di sale… Antica Salina di Camillone.

C’è un luogo dove, come pochi oramai, sembra che il tempo si sia fermato, benvenuti alla Salina di Camillone. Uomini che lavorano con attrezzi artigianali e senza l’uso delle macchine, raccogliendo il sale che il mare adriatico offre. Siamo a Cervia, provincia di Ravenna, dove delle vasche di sale, gestite ancora con i mezzi poveri di un tempo, possono essere visitate e vissute come in quell’epoca remota. La nostra amica Katia ci porta a conoscere e visitare un posto per alcuni scontato ma per molti sconosciuto.

Salina

I salinari lavoravano per conto del possessore delle vasche per stratificare ed estrarre l’oro bianco che il mare lascia in dono quando evapora. Qui nell’ultima vasca rimasta, dove non hanno cambiato la lavorazione, secondo i metodi adottati ai giorni nostri più tecnologici e all’avanguardia, nella Riserva naturale, oggi come allora, troverete le persone che si impegnano e vi spiegano, tramite visite gratuite e guidate, la tradizionale tecnica che essi svolgono nella lavorazione e raccolta del sale, dal sapore dolce soggetto a determinate condizioni climatiche e geografiche.

Salina1

Il Gruppo cultura e civiltà Salinara, vi guiderà passo per passo in questo luogo affascinante e pieno di natura. Nel periodo estivo, da giugno a settembre, potrete quindi visitare e partecipare a tutte le fasi della lavorazione e alla spiegazione delle caratteristiche e dei benefici del sale di Cervia.

Salina3

Per chiarimenti o se desiderate anche voi partecipare potrete contattare  Musa (Museo del Sale) musa@comunecervia.it o http://www.musa.comunecervia.it.

Ricordate che ogni posto è magico, ovunque esso si trovi, basta coglierne l’atmosfera e l’energia che lo circonda…

Advertisements

4 thoughts on “Sapore di sale… Antica Salina di Camillone.

Commenta