Quattro passi al Lago di Iseo.

Non solo mare e monti, ma cerchiamo di dare il giusto spazio anche alla scoperta dei laghi. Vi abbiamo già raccontato cosa offre e cosa vedere a Desenzano sul lago di Garda, mentre oggi invece andremo a parlarvi di Iseo e del lago.

Il lago d’Iseo o Sebino si trova in Lombardia e si estende tra le provincie di Brescia e Bergamo con una superficie di 65,3 km² e una profondità massima di 251 metri. E’ possibile visitarlo in tutte le stagioni dell’anno. In autunno ed inverno affascina con la sua nebbia che sale sopra il bacino ed avvolge la costa e le montagne tutte intorno. In primavera ed estate invece si anima di turisti, imbarcazioni e svariate attività che si possono realizzare tra maggio e settembre. Pesca, windsurfing, immersioni e regate veliche sono alcuni degli sport praticabili.

Ma se siete semplicemente alla ricerca di una passeggiata lungo il lago, questo è il momento giusto per approfittare del magnifico panorama. Gelato artigianale, un cappuccino o una cioccolata calda da bere in uno dei locali che si affacciano sul lungo lago. Tutto diventa più piacevole se oltre al palato ci si delizia di una bella vista.

Inoltrarsi per il borgo con le sue abitazioni tradizionali, qua e la tanti fiori, piante e giardini dove il verde spazia intorno alla cittadina. Negozi di souvenirs ma anche di oggetti antichi, dal sapore di un tempo passato ma che ci ricordano tanto le case dei nostri nonni. Si rimane comunque affascinati dalla pulizia e l’organizzazione, con aiuole e giardini ben curati e parcheggi liberi o a pagamento ben gestiti.

img_5366

img_5354

Vi consigliamo di parcheggiare appena fuori il centro se decidete di visitare Iseo in una bella giornata estiva, onde evitare di trovarvi imbottigliati nel traffico ed alla ricerca quasi impossibile di un parcheggio. Noi non abbiamo trovato alcuna difficoltà, ottobre è bassa stagione e di posti auto liberi se ne trovano parecchi, anche a ridosso del centro.

Mentre camminavamo sul lungo lago siamo stati attratti da una pianta molto singolare, dove fiori rossi creati con le lattine sono stati applicati per renderlo così originale e colorato, collocato all’interno di un giardino, dove in una villa dell’800 è stata allestita una mostra fotografica del ponte galleggiante di Christo. Qui sono state esposte tutte le immagini catturate da professionisti o meno. Molte le foto e tante suggestive e particolari, che ritraevano momenti di quotidianità dei cittadini o dei turisti in visita.

Certa è l’atmosfera che si respira, sia all’interno delle viuzze con piccoli archi che collegano una via all’altra, sia sulla passeggiate della battigia del lago. Emozionante!

 

 

Advertisements

Commenta