Passaporto vaccinale quando, come e perché

by
Il digital green pass” avrà l’obiettivo di semplificare e rendere più veloce la compilazione delle pratiche utili per chi decidesse di viaggiare durante tutto il periodo di pandemia.
passaporto vaccinale come farlo

Cosa servirà per viaggiare in Europa?

Se si ha necessità di varcare i confini per recarsi in uno dei Paesi Europei bisognerà rispettare delle regole. In questo periodo di pandemia da Covid-19 è giusto sapere che si possono effettuare spostamenti da uno stato all’altro, basta avere in regola una di queste pratiche richieste dalle normative della comunità europea.
1. Prima della partenza bisogna effettuare un tampone, che dovrà risultare negativo, eseguito entro le 72 ore dalla partenza stessa.
2. Prima della partenza bisogna presentare un risultato di test sierologico che confermi che dopo la guarigione abbiate in circolo ancora gli anticorpi da Covid-19.
3. Essere vaccinati dal Covid-19.
quando passaporto vaccinale

Leggi anche come rinnovare passaporto

Come funziona il Digital Green Pass

Il DGP o passaporto vaccinale sarà l’unico modo per spostarsi negli stati membri d’Europa. Nel passaporto saranno indicate tutte le informazioni anagrafiche (nome, data di nascita, ecc) la data del rilascio, informazioni sui test Covid-19 o vaccini effettuati. Il controllo del certificato sarà semplice. Basterà scansionare il codice QR per leggere i dati che esso contiene.

Dove e come ottenere il Passaporto Vaccinale

Il Passaporto vaccinale o green pass sarà utilizzato da tutti i paesi Europei e da paesi non UE come Svizzera, Norvegia, Islanda e Liechtenstein. Se questo nuovo sistema dovesse essere approvato si potrà richiedere da giugno. Questo mezzo verrà utilizzato per favorire la circolazione tra stati Europei senza dover presentare documenti cartacei.

passaporto vaccinale europeo

Leggi anche assicurazione per il viaggio

Favorevole o contro al Passaporto Vaccinale?

Favorevole o meno, questo a quanto pare diventerà l’unico modo per poter viaggiare, una regola importante per far ripartire il turismo ma anche molti settori lavorativi che vivono di spostamenti. Viaggiare non significa solo vacanze e relax, pensate a chi si sposta continuamente tra uno stato e l’altro per lavoro, riunioni, incontri con aziende importanti, commercio, ecc.
Se si hanno tutte le carte in regola io sono la prima ad essere favorevole a qualcosa che indichi lo stato di salute della persona, ovviamente in questo periodo così delicato. Qui non si parla di un’influenza, abbiamo capito tutti che il Covid-19 è qualcosa di più serio e che mette a rischio molte persone. Se il Passaporto vaccinale sarà davvero una via semplice per viaggiare sereni e sicuri allora che ben venga. Speriamo solo che non ci si perda in una lenta burocrazia.
Per tutte le informazioni di viaggio nel periodo del Covid-19 vi consiglio di tenere monitorato anche il sito della Farnesina.

Condividi su:

 

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.