Gozo il viaggio continua…

Dove eravamo rimasti? Ah si, Victoria o Rabat, con i suoi vicoli stretti e la sua vista mozzafiato (Gozo Part.1). Ma proseguiamo la nostra gita, così che vi mostriamo ciò che abbiamo visto e ammirato in questa Isola piccola ma ricca di storia e bellezze.

Gozo otr.png

Gozo otr1.png

Gozo otr2.png

 

La tappa successiva è stata ad Azure Window sulla costa ovest dell’isola. Scendendo per una strada incorniciata da una vista spettacolare, abbiamo subito capito che ad attenderci ci sarebbe stata una meraviglia e così è stato. Pieno di turisti asiatici che scattavano fotografie di ogni singola roccia, fantastici! Parcheggiato l’auto ci siamo dapprima diretti nella parte destra, dove troviamo una piccola spiaggia con di fronte un’arcata di roccia naturale. Si può anche affittare attrezzatura ed effettuare subacquea e per gli appassionati deve essere un’esperienza unica.

Cocco in Azure WindowNoiPanorama

 

Ci fermiamo ad ammirare questa bellezza naturale, dove l’unico rumore che sentiamo è quello delle onde del mare. In questo periodo poco affollato c’è davvero quella pace e il silenzio che ti fanno fermare e perderti nei tuoi pensieri che ad ogni movimento dell’acqua se ne vanno insieme alle onde.

Azure window 2Guardando il panoramaAzure Window 3

 

Ci spostiamo dall’altra parte dove troviamo the Azure Window (in Maltese: Tieqa Zerqa), la finestra sul mare. È formata da calcare maltese noto come Globigerina ed è la seconda più antica roccia che si trova sull’isola. Soggetta ad erosione, si sta disintegrando a causa di grossi pezzi di roccia che hanno iniziato a cadere dalla parte inferiore dell’arcata e tra qualche anno scomparirà completamente e rimarranno solo i ricordi e le foto che riusciamo a scattare. 

Azure Window4Cocco in Azure WindowMe & Cocco

 

 

Tutto intorno a noi vediamo questo grande scoglio e sull’orlo del precipizio ci fermiamo a guardare il mare, la sensazione dell’immensità e della bellezza di questo paesaggio non può che lasciarci senza parole e immortaliamo il tutto per non dimenticare un solo secondo di questa fantastica esperienza.

Panorama 1Panorama 2

 

Così lasciamo questo meraviglioso luogo, fatto di mare e roccia, storia e racconti di cambiamenti in evoluzione. E capiamo come la natura ci regala così la natura ci toglie.

Ripartiamo con la nostra auto per recarci in un altro luogo, altra spiaggia, altra storia. Prossima fermata “Ramla il-Hamra”, la Red Sandy Beach, località In-Naduro. Ramla è una distesa di sabbia rossa che in contrasto con il blu del mare è uno spettacolo di colori.

Ramla Bay CoccoRamla Bay BeachRamla Bay Beach Cocco

 

D’estate la spiaggia è affollata di turisti che vengono qui per rilassarsi al sole, fare il bagno e anche snorkeling. Ci sono delle dune di sabbia protette e con divieto di accedervi. Qui la leggenda racconta che sotto la sabbia giacciano resti romani e a noi piace raccontarla così ai nostri piccoli esploratori, per dare quel tocco di favola allo scenario.

Ramla Bay Beach 1Ramla Bay Beach 2

 

Termina qui il nostro viaggio, un giorno non è bastato per visitare tutto nonostante l’isola sia piccola, perché abbiamo voluto soffermarci a chiedere la storia che circonda questi luoghi e questi scenari da cartolina. Torneremo a Gozo Island per poter vedere altri luoghi che l’isola può offrire a chi ha sete di sapere e voglia di viaggiare.

 


Commenta