Ghajn Tuffieha e la Torre della guardia, Malta.

Attendiamo che il sole cominci a scendere, in un caldo ed afoso pomeriggio d’estate, che colora il cielo ed il mare con toni crescenti dall’arancio al rosso; questo è il momento migliore per andare a visitare Ghajn Tuffieha e la sua torre.

Per raggiungere questo luogo che qui a Malta viene visitato da molti turisti e non solo bisogna seguire la direzione Golden Bay, Ghajn Tuffieha. In fondo alla strada vi troverete un parcheggio, custodito dal guardiano che chiede qualche spicciolo per il posteggio. D’estate è difficile trovare posto, soprattutto i fine settimana, quindi il consiglio è di andare la mattina molto presto o il pomeriggio tardi. Raggiungibile anche con i mezzi pubblici come il bus.

Di fianco al parcheggio sulla destra, dopo il chiosco di gelati, bevande e alimentari, c’è una lunga scalinata che porta alla spiaggia di Ghajn Tuffieha, splendida per i suoi colori oro della sabbia e un crescendo di toni che vanno dall’azzurro al blu più scuro del mare. Vista dall’alto mostra tutta la meraviglia che questa caletta particolare propone. La spiaggia è sia servita con lettini e ombrelloni a pagamento che libera, potendo scegliere dove mettere i vostri teli mare. C’è anche un bar e ristorante dove poter mangiare su una fantastica terrazza con vista.

Ma proseguiamo oltre il parcheggio, sempre dritto per arrivare su una strada sterrata e pedonale dove di fronte si scorge in tutta la sua imponenza la torre di Ghajn Tuffieha (in Maltese: Torri t’Għajn Tuffieha) costruita nel 1637. Durante gli anni ha subito diversi danni sia atmosferici che da parte di vandali senza scrupoli ma nel 2000 è stata completamente ristrutturata ed oggi svetta più bella che mai sopra la scogliera dove un bellissimo panorama, complice anche l’altezza, mostrano sia la spiaggia di Ghajn Tuffieha a sinistra che quella di Golden Bay a destra. Circondate entrambe da un mare favoloso che si infrange sulla scogliera che scende a picco proprio sotto la Torre.

Uno sguardo all’orizzonte, belle fotografie ed una rigenerante passeggiata anche tra il percorso di alberi e arbusti che si estende sul versante laterale. Ulivi e piante di ogni tipo ti circondano insieme a specie di fiori particolari in un sentiero dove vengono altre si illustrate, tramite leggii in legno, le varie specie che si possono ammirare.

Ma ciò che ha colpito di più la nostra piccola Federica è stato un bellissimo esemplare di pitone che, accompagnato dal suo proprietario, strisciava tra le piante per farsi fotografare in tutta la sua bellezza. Federica, incuriosita e troppo amante di tutti gli animali, anche quelli che ad alcuni possono far paura o soggezione, non si è fatta ripetere due volte dal proprietario se volesse avvicinarsi. Ed eccola li piccola piccola ma tanto felice di questo incontro particolare.

Insomma non ci siamo proprio fatti mancare nulla, dal panorama da mozzare il fiato, ai colori della terra e del mare che si fondono insieme per concludere con questo incontro inatteso.

L’Isola di Malta ha molto e ancora tanto da offrire, esplorarla tutta nelle sue bellezze naturali, la sua storia ed i monumenti è qualcosa che a noi piace molto e ci riteniamo fortunati di essere qui per poterle condividere con tutti voi.

E se passate di qui, saremo lieti di accogliervi come amici di Cocco on the road.

 

 

 

 

Advertisements

2 thoughts on “Ghajn Tuffieha e la Torre della guardia, Malta.

Commenta