Privacy Policy

Come prendersi cura dei capelli dopo l’estate

by

La fine dell’estate è alle porte, le vacanze sono terminate per molti ed è il momento giusto per prendersi cura dei capelli. Il sole, la salsedine, il cloro, i lavaggi frequenti, phon e piastra hanno fatto in modo che la nostra bella chioma si sia indebolita ed in alcuni casi sia anche più crespa. Basta guardarsi allo specchio per notare che è giunto il momento per riprendere in mano la situazione e fare qualcosa anche per loro.

cura dei capelli phon

Cura dei capelli ecco alcuni consigli utili

Stop ai lavaggi frequenti

Non so voi ma io d’estate lavo i miei capelli anche due volte al giorno. Quando sudo troppo o quando ero al mare per tenerli in ordine ho spesso usato la tecnica dei lavaggi frequenti. Molti esperti sconsigliano questa cosa ma sono una maniaca dell’ordine e del pulito. Ora che il clima sta cambiando posso anche permettermi di lavarli a giorni alterni.

Cura dei capelli: i prodotti giusti

Altro consiglio è quello di usare i prodotti specifici per ridare vita e volume ai nostri capelli. I più indicati sono quelli della linea Milkshake, trattamento rigenerante e mousse protettiva doneranno la lucentezza che si è spenta con i raggi del sole. Per modellarli al meglio uso gli ottimi prodotti della TIGI, con creme modellanti e lacca, in più abbino anche la linea kit di cosmetici per capelli deboli e stanchi. La cura dei capelli inizia proprio da casa nostra.

Spuntatina si spuntatina no

Io direi assolutamente si. Dopo le vacanze è giusto passare dal proprio parrucchiere per dare un taglio alle punte, quelle che hanno subito maggiori danni. Anche qui troverete pareri discordanti, ma basta che vi fermiate ad osservare le punte dei vostri capelli per capire che sono rovinate. Si può anche pensare ad un nuovo taglio per cambiare, magari con uno di quelli che andranno di moda quest’autunno.

parrucchiere cura capelli

Cura dei capelli con uno stile di vita sano

Aggiungerei che lo stile di vita incide molto sui nostri capelli. Stress, smog e vita frenetica si ripercuotono in modo drastico sui nostri capelli. Dicono che a settembre si perdano più capelli perché è la stagione delle castagne. Secondo me ne perdiamo di più perché oltre ad essere stati messi a dura prova ora devono subire anche il nostro malessere post vacanza. Vero o no, l’importante è usare sempre prodotti giusti, che siano il più possibile naturali. Cercare di limitare la piastra e mangiare in modo sano ed equilibrato.

Consigli fai da te

Ed ora vi lascio una ricetta facile facile per fare una maschera eccezionale per togliere quell’effetto crespo dai capelli.

Ingredienti: 2 banane mature e 2 cucchiaini di olio di mandorle.

Procedimento: prendere un frullatore inserire le banane e successivamente l’olio di mandorle. Con i capelli asciutti o appena appena inumiditi passare il composto partendo dall’alto verso il basso. Potete legarli con un mollettone e chiudere tutto dentro la carta trasparente che usate in cucina. Attendere 15 minuti e lavate i capelli con shampoo e balsamo. Ripetere questo trattamento almeno 1 volta ogni 2 settimane.

maschera olio di mandorle

Spero che i miei consigli possano esservi d’aiuto, attenzione non sono solo per noi donne ma anche gli uomini dovrebbero prendersi cura dei capelli.

Leggi anche come curare la pelle dopo l’estate

#adv


Condividi con:

2 Responses
  • Gabriella
    Settembre 15, 2019

    Ciao, Marika, ti sgnalo che il link che riporta ad Instagram dal tuo blg, non funziona
    “Spiacenti, questa pagina non è disponibile
    È possibile che il link che hai seguito sia corrotto o che la pagina sia stata rimossa. Torna su Instagram.”

    • Marika
      Settembre 16, 2019

      Ciao grazie per la segnalazione, si lo so che c’é un errore ed insieme al web master stiamo cercando di sistemarlo. Mi fa piacere che tu mi abbia comunque avvisato di questo.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.