Privacy Policy

Castello di Padenghe. Panorama sul lago di Garda

by

Storia senza tempo sul lago di Garda.

Il Castello di Padenghe sul Garda è una di quelle mete che avevo in mente da un po’ di tempo.

Tutte le volte mi toccava rimandare, o per le cattive condizioni climatiche o perché poi subentrava qualche altro impegno. Ci sono sempre passata molto vicina, soprattutto quando sono andata a Desenzano del Garda, che dista veramente pochi chilometri.
Vista la bella giornata di sole, ho approfittato per prendermi un momento di pausa e rilassarmi con una visita al Castello di Padenghe.

Panorama Padenghe sul Garda - Cocco on the road

Un po’ di storia del Castello.

Appena si arriva nel centro di Padenghe sul Garda, basta alzare gli occhi per vedere arroccato in alto il suo meraviglioso castello. Una breve stradina per raggiungerlo fino ad arrivare al parcheggio.

Una volta lasciata l’auto si scende e si ammira sin da subito le alte mura che circondano il castello. La sua storia si definisce in tre ere differenti ed ognuna con un preciso scopo architettonico. Nel X secolo venne costruito il castello vero e propio, che serviva a difendere dalle invasioni. Esso venne eretto sopra i resti delle mura romane.

Nel 1328 il castello era di proprietà degli scaligeri, dopo una lunga contesa tra Brescia e Verona, mentre nel 1500 fu custodito dalla Repubblica Veneziana.  Pensate solo che il castello di Padenghe è uno dei più antichi rimasti intatti della Valtenesi.

Come vediamo il castello oggi giorno.

Quello che oggi vediamo del castello di Padenghe è ciò che risale all’anno 1300 circa. Le mura con le tre torri, la più alta quasi 21 metri, è quella che troviamo all’ingresso. Da lì si entra per inoltrarsi in piccole stradine delineate dalle abitazioni, molte ancora in muratura proprio come in quei tempi. Molte le opere d rifacimento e ristrutturazione eseguite, ma sempre stando attenti a non compromettere l’architettura storica.

Si gira tutto intorno, ammirando un luogo dove regna il silenzio e dove passeggiare attraverso la storia diventa veramente un piacere. É bello trovare qualche finestrella di pietre che sbuca attraverso le mura e da lì scorgere il panorama, meraviglioso.
Fuori dal castello di Padenghe c’è una stradina che gira intorno alle mura, per vedere tutta la sua maestosità e bellezza da ogni angolazione. Inutile dirvi che da quassù la vista è meravigliosa, potendo scorgere il lago di Garda e le montagne che lo delimitano.

Foto, ma non solo…

Ovviamente il periodo invernale poco può offrire per stare all’aperto, ma ho speso un paio di ore in pace e tranquillità, senza la ressa di gente o il caos dei turisti affamati come me di curiosità. Nelle stagioni più calde deve essere carino venire quassù per un picnic o una gita in famiglia. C’è un grande spiazzo verde dove poter riposarsi e rilassarsi, proprio sotto i piedi del castello.
Entrata al castello e parcheggi gratuiti.

Come arrivare al Castello di Padenghe.

In automobile prendere l’autostrada A4, uscire a Desenzano del Garda. Prendere direzione Desenzano e poi seguire le indicazioni per Padenghe. Una volta arrivati a Padenghe, seguire le indicazioni per il castello.

Ed ora un po’ di dolcezza.

Nel scendere dal castello di Padenghe, dopo una bella passeggiata, mi è venuta una certa voglia di dolcezza. Così mi sono recata nel centro di Padenghe e cercando un posto dove fermarmi per una merenda, ho trovato un localino veramente carino.
Si chiama Time fermalo con noi, ed è una sala da tè molto originale. Al suo interno sembra di essere in una favola e servono dolci e bevande molto particolari. Tutto sembra curato nei minimi dettagli e l’atmosfera è davvero rilassante. Se riuscite fate un salto anche per provare il tè time, dove servono dolci e tartine come nella cultura inglese.
 
 
Un pomeriggio diverso, proprio come piace a me e tutto rigorosamente Provato ed Approvato.

GUARDA IL MIO VIDEO:


 

7 Responses
  • panannablogdiviaggi
    gennaio 26, 2018

    Che bella l’idea della sala da tè!

    • Marika
      gennaio 26, 2018

      Trovato per caso! Un posticino molto carino e accogliente 😉

  • pikaciccio
    gennaio 26, 2018

    bellissimo … come tutta quella zona

    • Marika
      gennaio 26, 2018

      Concordo anche se gioco in casa, ma il lago di Garda racchiude un patrimonio artistico, storico e paesaggistico meraviglioso. 😉

      • pikaciccio
        gennaio 26, 2018

        anche noi che arriviamo da Verona….. e che al lago ci siamo spesso ….. ciaooo

  • Adriana
    gennaio 26, 2018

    Proprio non lo conoscevo, e dire che il Garda l’ho girato in lungo e in largo, c’è sempre da imparare 😀

    • Marika
      gennaio 26, 2018

      Ehhhh! Hai visto cosa ho tirato fuori dal cilindro? Ci sono tanti ma tanti di quei luoghi da scoprire che una vita sola non basta 😉

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: