Privacy Policy

Castello Bevilacqua tra storia e leggende

by

Durante la mia visita a Montagnana ho avuto modo di visitare anche il Castello Bevilacqua. Per tutti gli amanti dei castelli, questo è uno di quelli che ha una lunga storia, leggende ma anche tanti misteri. Vi svelerò tutte queste cose ed inoltre cose vedere sia all’interno che all’esterno di questo luogo magico.

Leggi anche cosa vedere a Montagnana.

viale alberato castello bevilacqua

Castello Bevilacqua cosa vedere tra storia e leggende.

Dove si trova il Castello.

Iniziamo con il chiederci dove si trova il Castello Bevilacqua. Ovviamente non poteva che sorgere in un punto che ai tempi del Medioevo venne considerato strategico. Appena fuori da Montagnana lo si incontra sulla strada statale 10 (direzione Padova-Torino). Per arrivare qui dall’autostrada A13 prendere uscita Monselice, A4 Torino-Trieste uscita Montecchio oppure A4 Milano-Venezia uscita San Bonifacio. Proseguire per la statale verso Montagnana ed appena superato il borgo proseguire per altri 2 Km.

entrata castello bevilacqua

Storia del Castello Bevilacqua.

Partiamo con la storia tragica che questo Castello ha subito nel corso degli anni, ben 3 incendi e l’ultimo è stato davvero il più distruttivo. Ma andiamo con ordine, con la nascita di questa fortezza risalente al 1336 voluta da Guglielmo Bevilacqua ma successivamente completato dal figlio Francesco. La famiglia Bevilacqua non era originaria di queste zona ma veniva da Ala in provincia di Treno. Fu la famiglia Scaligera a chiamarli per risiedere in questo paese e proteggerlo dagli attacchi dei Carraresi ed Estensi. Solo nel 1532 da fortezza militare divenne una residenza vera e propria. Fu periodicamente sistemato e rimodernato secondo le esigenze della successione della famiglia Bevilacqua, ma purtroppo nel 1848 l’esercito austro ungarico se ne impossessò ed una volta abbandonato lo incendiò per non lasciare traccia del loro passaggio.

sala armature

Ci fu un altro restauro da parte della contessa Felicita Bevilacqua ma alla sua morte, non avendo eredi, lo lasciò in beneficienza alla gente bisognosa. Nacque un ricovero con il nome di Asilo di Quiete Bevilacqua La Masa. Durante la 2º guerra mondiale il Castello Bevilacqua fu preso dalle truppe tedesche che lo usavano come luogo per scopi bellici ed una volta abbandonato anch’essi lo incendiarono. Alla fine della guerra il Castello venne donato ai salesiani che lo utilizzarono come collegio, ma non durò molto perché per colpa di una caldaia difettosa, la stanza adiacente alle cucine prese fuoco danneggiandolo nuovamente. Rimase per anni abbandonato alla sua triste storia finché nel 1990 l’attuale famiglia Cerato divenne proprietaria di questa meravigliosa tenuta.

esterno castello bevilacqua

Castello Bevilacqua cosa vedere al suo interno.

Oggi giorno il Castello Bevilacqua conserva ancora i suoi grandi saloni e la zona della cucina che sembra sia quella originaria alla sua costruzione. Con la visita guidata potete girare per le varie stanze, conoscere la storia e scoprire anche la presenza (dicono) di un fantasma, l’anima di Alessandro Bevilacqua. Nella stanza dell’armeria, un tempo usata come dispensa, oltre ad ammirare le armi usate originarie dei vari secoli, vedrete una botola chiusa posta nel pavimento. Pensate che quella botola era un passaggio segreto usato per far entrare ed uscire le persone in modo riservato.

sala da pranzo castello bevilacqua

Hotel, Ristorante, Eventi e Meeting.

Il Relais Castello Bevilacqua, oltre a prestarsi per una visita è anche ristorante e hotel, con diverse sale per ricevimenti, meeting ed eventi. Immaginate quanto possa essere romantico fare una cena e poi soggiornare in una delle meravigliose suite del Castello. Come nelle favole, io una principessa ed al mio fianco il mio cavaliere. Mi sono innamorata della Junior Suite Prestige Gaetano II che ho visto attraverso il tour. Finemente arredata, confortevole, fiabesca e come ciliegina sulla torta vasca idromassaggio per momenti di relax.

Junior Suite Prestige Gaetano II castello Bevilacqua

cena castello bevilacqua

Cosa vedere al Castello Bevilacqua, il giardino pensile.

Un terrazzo? No un giardino pensile, uno dei più grandi d’Europa. Gira intorno al Castello Bevilacqua con diverse specie di piante e fiori che abbelliscono ancora di più l’atmosfera di questo sorprendente posto.

giardino pensile castello bevilacqua

Come visitare il Castello Bevilacqua.

Visita senza guida con percorso museale (senza prenotazione)

Potete visitare il Castello Bevilacqua tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 18.30, senza prenotazione. La direzione si riserva la possibilità di sospendere le visite in caso di particolari eventi. Costo del biglietto adulti 5 euro, over 70 3 euro, bambini da 5 a 10 anni 3 euro e sotto i 5 anni entrata gratuita.

Visita guidata al Castello.

Solo su prenotazione potete visitare il Relais Castello Bevilacqua tutte le domeniche dalle ore 10.30 alle ore 11.30. Costo del biglietto adulti 10 euro, over 70 5 euro, bambini da 5 a 10 anni 5 euro e sotto i 5 anni entrata gratuita, Famiglia 2 adulti + bambino 5-10 anni sconto del 10%.

Visita guidata per gruppi.

Per i gruppi è possibile visitare il Castello Bevilacqua e concordarsi su giorno, ora e prezzo telefonando al numero 0442.93655 o tramite email info@castellobevilacqua.com sito internet www.castellobevilacqua.com
Misterioso, romantico, audace, armonioso, mistico e tanto altri splendidi aggettivi con cui potrei descrivere il Castello Bevilacqua. Consiglio una visita con la guida, per scoprire tante altre storie e misteri custoditi nelle sue antiche mura.

#incollaborazionecon VisitMontagnana
2 Responses
  • Sabrina Balugani
    Aprile 15, 2019

    Nelle mie vene scorre sangue degli Estensi che di castelli ne hanno costruiti e a volte anche conquistati. Così che vado alla ricerca sempre di uno di loro da visitare e da fotografare. Il relais di Montagnana è l’ideale per chi come me ama questo genere.

    • Marika
      Aprile 15, 2019

      Ma potevi dirmelo che eri una nobil donna 😂. Anche io li adoro, li visiterei tutti!

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: