Alla scoperta di Harry Potter, Warner Bros. Studios Londra.

Chi non conosce Harry Potter? Il mago più famoso del mondo che con le sue avventure ha emozionato milioni di bambini e non solo. Le sue vicende nascono dalla fantasia della scrittrice e sceneggiatrice britannica J.K.Rowling che principalmente iniziò a scrivere questo libro come se la storia fosse solo per bambini. Ma dopo il 1997, anno in cui la casa editrice Bloomsbury accettò il manoscritto, il leggendario Harry Potter divenne il personaggio di fama mondiale e non solo per piccoli ed adolescenti. La saga ebbe inizio e con gli altri libri divenne un fenomeno inarrestabile tanto da avviare la produzione e la nascita anche sullo schermo delle avventure di Harry Potter e dei suoi amici.

Potevano le mie bambine non rimanere affascinate da tutto questo? La più grande, Nicole, ha iniziato con leggere il primo libro, quasi per caso, regalato da un suo amichetto ad un compleanno. Da lì la passione è nata e, come tutte le fans che si rispettano, anche lei aveva il desiderio di conoscere e rivivere le storie di magia ed avventura che questo mago, insieme a tutti gli altri personaggi  hanno trasmesso.

Così la richiesta di andare a visitare gli studi cinematografici a Londra e, visto che il viaggio nella capitale era già previsto, perché non accontentarla? Su internet ho cercato i vari tour proposti e ce ne sono tanti, ma quello che ci ha colpito di più è la visita alla Warner Bros Studios, The Making of Harry Potter, prenotato con largo anticipo sul sito della Viator.it.

Vi anticipo che il costo non è indifferente, in circa si spendono sui 75/80 euro a persona, ma ti ritrovi a rivivere dei momenti fantastici e magici che a fine tour comprendi di aver speso bene i tuoi soldi. Vedere i nostri figli felici e soddisfatti ripaga il tutto.

Ma vediamo bene cosa prevede questo tour. Innanzitutto prenotare e stampare il voucher, mi raccomando di non dimenticate la ricevuta stampata perché è importante e senza quella non vi accetteranno. Una volta arrivati a Londra in base al giorno ed all’orario scelto per il tour bisognerà recarsi presso l’agenzia turistica Evan Evans Tour Office (attenzione sul voucher viene indicato esatto luogo ed orario della propria agenzia), vicino a Victoria Station. Presentando i biglietti all’agenzia vi registreranno ed una volta che arriva il bus si parte. Per raggiungere gli Studios ci vorrà all’incirca 1 ora, ma il viaggio sarà confortevole e c’è la possibilità di avere WI-FI disponibile e gratuito.

Appena arrivati a destinazione l’autista vi chiederà se dovete andare alle toilette che si trovano lì fuori nel parcheggio, garantisco che sono pulite e riscaldate, poi vi fornirà i biglietti ufficiali per entrare e vi segnalerà l’orario in cui dovrete uscire per ritrovarvi sullo stesso bus per il rientro.

La coda fuori è per i controlli che effettuano su borse e zaini. Una volta dentro attenderete circa 10/15 minuti per entrare, in quanto selezionano piccoli gruppi per non creare confusione durate tutto il tour. All’interno vi verrà spiegato come e perché si è deciso di creare a produrre questi film e dopo una proiezione di circa 10 minuti sulla saga di Harry Potter si aprono le porte e che la magia abbia inizio.

La prima sala che si incontra è quella dove i maghi della scuola si ritrovano per mangiare, con costumi, scenografie e la spiegazione del personale che vi aiuterà a comprendere al meglio come tutto viene ricostruito e preparato prima di ogni scena, entrando nel mondo cinematografico, dove tutto sembra reale.

Si procede via via per le storie, i film e le avventure di Harry e di tutto il cast, con immagini, stanze, strumenti, costumi e molto altro per scoprire tutti i trucchi del mestiere, senza comunque togliere la magia perché poter vedere e toccare con mano qualsiasi cosa ricordi Harry Potter per un fans è davvero un momento unico e irripetibile. Pure io che non sono una grande ammiratrice mi sono appassionata, con mia figlia che non smetteva più di parlare e raccontarmi questo serve a…, quest’altro invece fa così…, ecc.

Se desiderate potrete anche volare con la scopa magica ed immortalare il momento con fotografie e video, questo ovviamente è a pagamento, ma starà a voi decidere se farlo o meno. Il resto del tour è assolutamente emozionante e potrete partecipare, gratuitamente, ad attività come quella di imparare ad usare la bacchetta o a prendere la scopa al volo pronunciando la parola magica.

All’interno troverete sia toilette che un punto di ristoro all’incirca a metà del tour.

Per tutta la durata del percorso sarete liberi di vedere quello che più vi piace, non c’è un limite di tempo, l’importante è che rispettiate l’orario indicato dal vostro autista come punto di ritrovo nel parcheggio per poi tornare indietro.

Alla fine del tour è possibile comprare un souvenir presso il negozio dei piccoli maghi, dove troverete oggetti, libri e vestiti ispirati ai personaggi. Non mi sono fatta sfuggire il desiderio di comprare la bacchetta magica di Harry Potter, chissà che davvero possa fare magie. Lo spirito del tour è proprio questo: dove i bambini possiedono per natura fantasia, magia e innocenza, per noi adulti è ben diverso, ma vi assicuro che alla fine riuscirete a tornare bambini anche voi adulti, lasciandovi alle spalle problemi e pensieri.

IMG_6066.JPG
Le bacchette magiche di tutti i personaggi

Il divertimento è assicurato, provato ed approvato.

 

 

Advertisements

11 thoughts on “Alla scoperta di Harry Potter, Warner Bros. Studios Londra.

  1. Io ci sono stata pure! E pensare che non volevo assolutamente andarci al contrario dei miei amici che mi hanno quasi “costretta”… vale ogni singolo pound che ci si spende (perché diciamolo, economico non è e ormai è ben noto che ho un po’ il braccino corto…) anche se non si è un fan di vecchissima data, e se lo si è….E’ IL PARADISO!

  2. Mamma mia, non immainavo fosse così caro. :O
    Adoro HP ma 80€ è un’esagerazione. Cosa quando un fine settimana sulle coste portoghesi. 🙁
    Felice che almeno tu sia stata ripagatta con la felicità di un genitori che porta i figli nel magico mondo della magia. 😉

    1. Si purtroppo l’unico punto negativo è proprio il costo ma ripeto vedere mia figlia così eccitata non mi ha più fatto pensare a quello ma alla felicità che le ho regalato 😉

Commenta